Forza Originaria

Artista: Jaka
Album: Forza Originaria
Etichetta: Jaka Lion Records
Distribuzione: Audioglobe 
Promozione: Smc Italia
Management: jakalionmanagement@gmail.com

BUY THE ALBUM
 

BUY THE ALBUM ON I-TUNES

 

Altri Album

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Forza originaria
TESTO

 FORZA ORIGINARIA  

( GIACALONE )


 
REGGAE MUSIC WE LOVE  JAH MUSIC WE LOVE
DAMMI LA FORZA ORIGINARIA
DAMMI DI QUESTA MUSICA LA FORZA ORIGINARIA
 

OGGI COME OGGI ‘A MUSICA BONA È RARA

MA C’È SEMPRI ‘NA MUSICA CHI PROFUMA L’ARIA

BE’, A ME PIACE LA MUSICA QUANDO È VARIA

MA NON QUANDO È VIOLENTA ED ORDINARIA,

È MUSICA DI COSCIENZA BONA PÌ FARI FESTA

GUARDA ALLE SUE RADICI AI SUOI EROI E ALLE LORO GESTA 

L’HANNO CREATA I RASTA E QUESTO NON SI TESTA

È L’ANIMA DI UN POPOLO COME DICEVA ROBERT NESTA

 
DAMMI LA FORZA ORIGINARIA ... … …
 
LA PIJU TE LU SULE LA SENTU INTRA LU MARE
LA I ICIU INTRA NU FIURE LA SENTU CU LU CORE

SENTU SEMPRE SUNARE DDRHA FORZA NATURALE

SINE LA MELODIA TE LU CULURE.

LA CERCU PURU STANOTTE
SE TUTTU È CALMU O SE LU JENTU FISCA FORTE
È NU TAMBURU CA MOI STA BATTE
INTRA LU CORE, LA CAPU E INTRA L'ANIMA

 
DAMMI LA FORZA ORIGINARIA … … …
REGGAE MUSIC WE LOVE JAH MUSIC WE LOVE
 
E DAMME MOI DAMME, TUTTA LA FORZA

E L'ENERGIA CA INTRA L'ARIA DIFFONDE
LU SUONU DE STA MUSICA CA FACE SEMPRE CU SPLENDE
QUIDDRHU CA TEGNU INTRA L'ANIMA E LU CORE

DENTA COSA RANNE E ALLORA DAMME MOI DIMME MOI DAMME

QUIDDRHA CA E' LA FORZA CA ME LIBERA NTRA L'ANIMA
CA ETE COMU A N'ESSENZA CA SE DIFFONDE

NTRA L'ARIA CU LA MUSICA
STU SUONU TE DICE COMU ETE CA ME SENTU

QUANDU SIENTI STA UCE CA SE FUCETA
CA SE MINTE SECUTA LU RITMU

E PORTA A OGNE POSTU LA VERITÀ.
 
 
 

 

A Erice
TESTO

 A ERICE

( Giacalone – Losso )
 
A ERICE ACCHIANAMO A ERICE
A ERICE UNNI L’ARIA È CHIÙ PURA
A ERICE A N’MEZZU ‘A NATURA
 

IÒ ERA UN PICCIOTTU DI QUARTIERI

FIRRIÀVA STRHATI STRHATI STAVA SEMPRI PERI PERI

‘U ME QUARTIERI SI CHIAMAVA TRENTAPERI

PASSARU VINTANNI MA A MÌA MI PARI AERI

E QUANNU ÌA ‘A SCOLA ‘NCUNTRAI ‘NA BÈDDHRA PICCIOTTA

‘U SAI COMU FINÌU, MI PIGGHIÀI ‘NA COTTA

INSOMMA TA FAZZU CURTA, NI ‘NNAMURAMU
E L’AMURI NÌ PIGGHIÀU LA MANU
 

MATRI MIA ! QUANNU IDDHRA MI STRINGÌA 

VICINU MI TINÌA E CHIANU CHIANU MI SCURDAVA TUTTI ‘I COSI

NICA MIA ! QUANNU IDDHRA MI STRINGÌA

VICINU MI TINÌA, A VOTI ‘A VITA HAVI UN CIAURU DI ROSE

 
A ERICE ACCHIANAMO A ERICE … …  
 

‘U PROFESSURI SPIEGAVA MA IÒ A IDDHRA TALIAVA

E ‘U CORI ABBAMPAVA CHI PARÌA LAVA

TUTTU L’IORNU A IDDHRA PINSAVA

PURU DI NOTTI MA SUNNAVA

MA CHIOSSÀI CI PINZAVA, CHIOSSAI ‘U CORI SI STRINGÌA

PICCHÌ ‘NA COSA IMPOSSIBILE PROPRIU MI PARÌA

IDDHRA ERA RICCA E DI BONA FAMÌGGHIA

INVECE ME NANNA MI DICÌA : “MA A TÌA CU TI PIGGHIA ?”

NENTI DI FARI E ‘UN CI FU NENTI DI FARI                                                                   

TROPPA DIFFERENZA DI CLASSE SOCIALE

E ‘UN CI FU NENTI DI FARI NONOSTANTE L’AMURI

EPPURU MI COMPORTAVA DI VERU SIGNURI 

E N’ÀPPIMU A LASSARI, N’ÀPPIMU A LASSARI

SI MÌSIRU ‘NÒ MEZZU SO PATRI E ‘U SÒ CUMPARI

TU ORA M’HA DIRI : “CHI CI PUTÌA FARI ?”

SI NO’ STARI SULU E ACCHIANÀRI

A ERICE, MI N’ACCHIANAVA A ERICE … … …  

 

MATRI MIA ! QUANNU MA STRINGÌA

VICINU MÀ TINÌA E CHIANU CHIANU MI SCURDAVA TUTTI I COSI

NICA MIA ! CHIANU CHIANU MA STRINGÌA

VICINU MÀ TINÌA, A VOTI ‘A VITA HAVI UN CIAURU DI ROSE   

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
I matri
TESTO

‘I MATRI 

testo : Jaka 
musica : Jaka / Princevibe / Fede k 9 

( Giacalone – Cioni – Pisanelli )

 

LE MADRI PIANGONO PER I FIGLI CHE SCELGONO LA STRADA DELLA MALAVITA 

LASSA STARI ! LEVACI MANU !  

 

‘I MATRI CHIANCINU ‘I MATRI CHIANCINU 

‘I MATRI CHIANCINU CHIANCINU CHIANCINU

 

‘I MATRI CHIANCINU PI ‘I FIGGHI ICCÀTI N’MEZZU ‘I STHRATI 

CHI FANNU ‘I DELINQUENTI E SU MALU CUMMINATI 

FANNU LI RAPINE E SUNNU PURU ARMATI 

COMU L’ARMALI  IMBESTIALITI 

CA MENTI ANNEGGHIATA DI QUALCHI FITÌNZIA 

CUMMINANU MÀCIRI E PORCHERIA 

FANNU I FURTI, I STUPRI  E PURU U SPACCIU 

E SI UNU CI DUNA NOCIU SU LEVANU DI’ MPACCIU 

TO MATRI È A PEZZI A MENTHRI TU T’APPIZZI CU CUEGGHIÈ  

UN’AVI RISETTU PICCHÌ TU NUN PORTI RISPETTU A  NUDDHRU 

E C’È U BOSS CHÈ È COMU LI CANI 

CA COMU UN CANI DI MANNARA MUZZICA 

MUZZICA, SE DI N’CAPU S’APPIZZA 

SU’UN CI INCHI SEMPRI LA BUZZA 

E C’È CU S’APPIZZA C’E CU S’AMMAZZA 

COMU LI CANI, CU FERRU E CA MAZZA 

A MENTHRI LU BOSS SI INCHI LA BUZZA 

ALLA FACCIAZZA DU PICCIOTTU  CHI S’AMMAZZA 

CHI FRATUZZA NE TRAZZERI, STIORNU COMU AERI 

 

‘I MATRI CHIANCINU ‘I MATRI CHIANCINU… … …

PENSA RIFLETTI PENSA DICO USA LA TESTA 

BUTTA LA PISTOLA DICO BUTTALA E BASTA 

PENSA RIFLETTI PENSA , USA LA TESTA 

QUELLA PISTOLA , BUTTALA E BASTA

 

E I PICCIOTTI CHE ARROBBANU ARROBBANU  

FUTTINU FUTTINU A TUTTI QUANTI 

TANTI QUANTI SUNNU CHIDDHRI CHI S’ATTROVANU DAVANTI  

DAVANTI DA MEZZU I PERI PERI, 

STIORNU COMU AERI, LI COSI SI FANNU SERIE 

E A STU PUNTU NUN VIU CHIÙ  FUTURU 

OGNI MOMENTU È SEMPRI CHIÙ DURU 

E ‘U TO CORI È SEMPRI CHIÙ DURU 

CRISCIUTU N’MEZZU I STHRATI E A VIOLENZA 

SI CHIAMA MAFIA MA PÌ MIA È FITINZIA 

NESCITÌNNI FINU A QUANNU SI IN TEMPU SENT’A MIA 

NO ! NO ! UN T’ARRUVINARI A VITA 

NO ! NO ! UN M’ARRUVINARI A MIA 

 

PENSA RIFLETTI  USA LA TESTA … … … 

‘I MATRI CHIANCINU ‘I MATRI CHIANCINU… … …  

 

E FANNU ‘U VIAGGIU ‘A MARONNA 

A MENTHRI  PREPARANU NA BUMMA 

PREGANU ‘U SIGNURI MA POI AMMAZZANU ‘I SO FIGGHI 

UN HANNU RISPETTU MANCU PI FIMMINI E PICCIRIDDRI 

‘UN PORTI RISPETTU MANCU A CU TI GENERAU …….


Arriva L'Estate
TESTO
 ARRIVA L’ESTATE
 
( Giacalone – Cioni – Pisanelli )  
 
ARRIVAU L’ESTATE E MI ‘NNI SCINNU ‘N SICILIA 
SULI  MARI E MACHINE PARCHEGGIATE IN DOPPIA FILA 
C’È SEMPRI  QUARCHEDUNO N’MEZZU ‘A STHRATA CHI VUCÌA 
‘UN CI SUNNU DUBBI CHISTA È ‘A TERRA MIA  
ARRIVAU L’ESTATE E MI ‘NNI SCINNU ‘N SICILIA 
MI SUSU DI N’TAVULA CA PANZA SEMPRI CHINA
A FINE  SIMÀNA GIÀ PIGGHIAI TRI CHILA 
‘UN CI SUNNU DUBBI CHISTA È A TERRA MIA 
 
‘N TAVULA È COMU S’HA PAGARI ‘U DAZIU 
DOPU L’ANTIPASTU GIÀ SUGNU SAZIU 
ME PATRI MI DICI : CHI SÌ FATTU SICCU !
MANGIA FIGGHIU MEU, CHI MI FAI PRÈU ! 
‘U PRIMU ‘U SECUNNU E PURU ‘U TERZU 
SI FUSSIMU ‘O RISTORANTI STU PRANZU ‘UN AVISSI PREZZU 
‘U VINU È FORTI E UN POCU M’AMMARAGGIA 
MATRI MÌA ! ‘UN MI SUSU CHIÙ DA SEGGIA ! 
ORA C’È U MILUNI, U FICU E ‘NA PERA 
E DI CANNOLA ‘NA GUANTÈRA 
E CU TUTTU CHI SUGNU CHINU COMU ‘NA MONGOLFIERA 
ME MATRI MI FA : CHE TI CUCINO QUESTA SERA ? 
 
ARRIVAU L’ESTATE E MI ‘NNI SCINNU ‘N SICILIA 
MI SUSU DI N’TAVULA CA PANZA … … …
 
CÀ ‘A NATURA È SEMPRI GENEROSA 
CHE SI CHIAMI PAOLA GIOVANNA OPPURE ROSA 
MI PIACI FORMOSA, PROSPEROSA
DONNA DI STA TERRA TU SI A CHIÙ BEDDHRA COSA 
CÀ CI SUNNU LI FIMMINI CHIÙ BEDDHRI 
QUANNU LI VASI È COMU SAZZARI CASSATEDDRI 
SU DUCI DUCI E ASSAI GRAZIUSE 
SI CI SITI ICCATI VUCI !!! 
CÀ CI SU I MASCULI CHIÙ TOSTI 
A VOTI SU GARBATI, A VOTI BRUSCHI
CERTU, CÀ C’È PURU TANTA GENTI IGNORANTI 
MA CHI T’HA DIRI ? CHISTU È VERU A TUTTI I BANNI ! 
 
ARRIVAU L’ESTATE E MI ‘NNI SCINNU ‘N SICILIA … … …
 
SICILIA PARADIGMA DI OGNI CONTRADDIZIONE 
TI ODIO, TI AMO,  MI CHIAMO GIACALONE 
VIVO CON TE ANCHE SE VIVO AL SETTENTRIONE 
E TUOI GUAI PER ME SONO UNA PERSECUZIONE 
‘UN C’È NENTI CHI FARI SUGNU UN TERRONE 
A TUTTI I BANNI PORTU BONA VIBRAZIONE 
TI PENSU ASSAI CU GRANDE PASSIONE
ED ISPIRI SEMPRE OGNI MIA CANZONE 
 
 
 
 
 
 
Musica Magica
TESTO

 MUSICA MAGICA 

 

( Giacalone – Cioni – Pisanelli – Miraldi ) 
 
È MAGICA, IN OGNI MOMENTO È MAGICA
QUESTA MUSICA È MAGICA, ARRIVA AL CUORE LO SAI 
LA MUSICA È MAGICA, IN OGNI MOMENTO È MAGICA 
QUESTA MUSICA È MAGICA, ARRIVA AL CUORE LO SAI
 
QUANDO MI ALZO AL MATTINO E TI VENGO VICINO 
MI ACCAREZZI LA MANO,  TU MI PRENDI 
MI AVVOLGI MI SVEGLI, MI PORTI LONTANO
PIANO, PIANO PIANO  MI SFIORI COL TUO BAGLIORE 
E CON UN  LIEVE SOFFIO SUL COLLO 
LEI DÀ UN NUOVO VOLTO AL MIO GIORNO, PERCHÈ
 
E’ MAGICA IN OGNI MOMENTO È MAGICA ……… 
 
QUANDO È SERA E DOPO IL LAVORO SON STANCO 
E A VOLTE UN PO’ AFFRANTO, CERCO UN PO’ DI CALMA 
NELLA MIA MENTE E MI ABBANDONO,
POI METTO SU UN DISCO E MI CULLO TRANQUILLO 
SUL SUO DOLCE SENO, MI CAMBIA L’UMORE 
QUESTO SÌ CHE È AMORE E MI MUOVO, AMO IL SUO SUONO 
 
E’ MAGICA IN OGNI MOMENTO È MAGICA ……… 
 
È MAGICA LA NOTTE ANCOR DI PIÙ SI VEDE
MA MAGICA A TAL PUNTO CHE NON CI SI CREDE
METTE INSIEME CHI È DIVERSO PER VALORI E FEDE 
TI POSSIEDE INTERAMENTE CUORE TESTA E PIEDE
QUANDO PENSI CHE È FINITA TI SORPRENDERÀ 
CONCEDE A TUTTI UN'ALTRA POSSIBILITÀ 
SI FA LARGO NELLA NOTTE A COLPI DI MACHETE 
POI TI FA DA NINNA NANNA NELL’OSCURITÀ 
DI GIORNO E DI SERA DI NOTTE STA QUI 
SPARISCE MA TORNA È FATTA COSÌ 
ORMAI SONO VENT’ANNI ED È UN ETERNITÀ 
JAKA CI ACCOMPAGNA E SEMPRE LO FARÀ   
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ipnosi
TESTO

 IPNOSI

 

Testo di G. Giacalone 

 

UN PAESE SOTTO UN IPNOSI COLLETTIVA 

È STATA SCAGLIATA UNA GUERRA PREVENTIVA 

CONTRO OGNI ATTITUDINE POSITIVA

C’È SPAZIO SOLO PER OGNI TIPO DI LASCIVIA 

SOS SOS QUA IN ITALIA ORMAI È IL FAR WEST 

SOS SOS QUA SI GIRA COL WINCHESTER

SOS SOS IN ITALIA ORAMAI È ‘U FAR WEST 

SOS SOS CÙ CAMINA CU  WINCHESTER

 

SCHIAVI DEI MEDIA E DELL’INEDIA 

ALTRO CHE DIVINA COMMEDIA 

IN ESILIO CHI SCALDA LA SEDIA 

QUESTA È L‘ITALIA : UNA TRAGEDIA !

IL RE È NUDO SENZA VESTA 

SOTTO INCHIESTA EPPUR FA FESTA

E C’È CHI CI FA LA CRESTA, 

PORTA IN FRONTE IL MARCHIO DELLA BESTIA 

CHI SI RITOCCA E SI FA LA SESTA 

MI SA CHE QUI HAN PERSO LA TESTA 

LA POLITICA INDIGESTA A SINISTRA COME A DESTRA 

STESSA ZUPPA STESSA MINESTRA 

PER LE STRADE SI MANIFESTA 

MENTRE IN PIAZZA IMPAZZA LA PROTESTA

LADRI DICO SIETE DEI LADRI ! LADRI! 

AVETE VIOLENTATO LA TERRA DEI PADRI, LADRI !

 

UN PAESE SOTTO UN IPNOSI COLLETTIVA … … … 

SOS SOS QUA IN ITALIA ORMAI È IL FAR WEST … … … 

 

DO UT DES, CHE KERMESSE 

A MAFIA E CAMORRA IL PALMA RES 

MUNNÌZZA E STRESS COME STIAM MESS 

POI DICAN “CÀ NISCIUN È FESS !” 

IL PAESE DELLE SCOMMESSE,DELLE PORCHETTE,

DELLE MARCHETTE,CÈ LA PARTITA E NON SI RIFLETTE 

E PER DISTRARCI UN PO’ DI TETTE 

MAGGIORATE VALLETTE SOUBRETTE

E ORRIDE DIRETTE DA CUPE VILLETTE 

DOVE SI CONSUMANO TRAGICHE SCENETTE 

FUMO NEGLI OCCHI PER LE  PERSONE MORBOSE 

CHE PAGANO LE  TASSE MA SONO BISOGNOSE.

MANTENERE LE PANCETTE DI MEZZE CALZETTE 

CHE RISCALDANO LE SEGGETTE MENTRE LE FAMIGLIE 

STANNO ALLE STRETTE E NON CI SI ABBATTE, 

SI COMBATTE,MA FINISCI IN MANETTE 

PER UN PAIO DI MELE MENTRE 

C’È UN ITALIA CHE VA A GONFIE VELE 

ABUSI EDILIZIE ED EVASIONE FISCALE

C’È CHI FA QUEL CHE GLI PARE E GUAI A DIRNE MALE 

CHI FA QUEL CHE GLI PARE E GUAI A DIRNE MALE 

 

UN PAESE SOTTO UN IPNOSI COLLETTIVA 

È STATA SCAGLIATA UNA GUERRA PREVENTIVA 

BRAMA DI POSSESSO ED IGNARO DI SE STESSO 

QUESTO È IL NUOVO MODELLO DI UOMO DI SUCCESSO 

 

CHI È DEPRESSO,CHI DISCONNESSO, 

CHI UN OMICIDA REPRESSO 

LADRI,AVETE VIOLENTATO LA TERRA DEI PADRI,LADRI

 

 

 

 

Tempo di ardere
TESTO

 TEMPO DI ARDERE 

testo di ( Giacalone – Matteoni ) 

 

TOO MUCH TROUBLE IN THIS WORLD 

WE NEED MORE LIFE WE NEED MORE LOVE ! 

 

NON È PIÙ TEMPO DI PIANGERE È TEMPO DI ARDERE

NON È PIÙ TEMPO DI PIANGERE È TEMPO DI ARDERE 

OGNI ATTIMO SEI IN TEMPO 

PER AIUTARE CHI NON VEDE PIÙ LUCE 

DENTRO DI TE C’È UN FUOCO CHE BRUCIA 

MA STA A NOI CAPIRE QUANTO PUÒ ARDERE 

 

CERCO IL SOLE DOVUNQUE IN QUESTO MONDO 

MA È SOLO IL BUIO CHE C’È 

CERCO UNA FORMA DI VITA ED È UN ALTRO GIORNO 

CHE PARLO SOLTANTO CON ME 

NON C’È PIÙ AMORE A SCALDARMI E IL FREDDO INTORNO

SAI, RENDE DIFFICILE SENTIRE GRIDA LONTANE 

DI CHI HA PIÙ BISOGNO 

NON C’È NULLA IN CUI CREDERE 

 

VIVO LA FELICITÀ, MI ARMO DI VOLONTÀ

PER CERCARE DI SAPERE COSA C’È CHE NON VA

ASCOLTA LA TUA UMILTÀ E CHIEDI AIUTO SE PUOI 

IO LO SO CHE LO VUOI CI SONO ECCOMI QUA 

CERCO IL SOLE CHE DÀ QUEL CALORE CHE È VITA 

MUSICA CHE ACCOMPAGNA QUESTA DANZA INFINITA 

SCOPRI QUANTA FORZA HAI DENTRO TE 

NON È PIÙ TEMPO DI PIANGERE 

 

NON È PIÙ TEMPO DI PIANGERE È TEMPO DI ARDERE … … … 

 

ED È COSÌ CHE VA E ADESSO CAMBIERÀ

ED È COSÌ CHE VA, SE VOGLIO CAMBIERÀ

ORA È COSÌ CHE VA, ORA È COSÌ CHE VA 

SE CERCHI DENTRO IL FUOCO CHE HAI ! 

 

NESSUNA FELICITÀ, NESSUNA VOLONTÀ 

NESSUNA VOGLIA DI SAPERE COSA C’È CHE NON VA 

SENZA IL SOLE CHE DÀ LUCE ALLA MENTALITÀ

DI CHI OGNI VOLTA SI CHIUDE DICENDO “NON HO L’ETÀ”

NON AMI LA TUA CITTÀ, DICI DI ODIARE LA VITA CHE PASSI 

FORSE PER IL TROPPO MALE CHE FA 

PERCHÉ NON VEDI CHI STA IN MEZZO ALLE OSCENITÀ

IL MONDO CORRE VELOCE PRESTO SI FERMERÀ 

Luce
TESTO

 LUCE  

( Giacalone) 

 

LUCE, SIAMO FATTI DI LUCE 

UNA LUCE CHE BRILLA E CHE FENDE 

UNA LUCE CHE NEL CUORE RISPLENDE 

LUCE, SIAMO FATTI DI LUCE

UNA LUCE CHE BRILLA E CHE ACCENDE 

UNA LUCE CHE ANCHE AL BUIO RISPLENDE 

 

LUCE CHE SPLENDE IN ME, LUCE, LUCE CHE SPLENDE IN TE 

ANCHE SE C’È CHI S’ARRENDE E SCORDA LA LUCE CHE SPLENDE IN SE 

E SI PERDE E CONFONDE E NEGATIVITÀ DIFFONDE PERCHÉ 

NON SI RENDE CONTO DI QUANT’È POTENTE LA MENTE

NON TI ABBATTERE DAI, NON TI ARRENDERE MAI 

HAI UNA VITA DAVANTI, VAI AVANTI VAI 

E SE TI SENTI COME SE NON CE LA FAI 

CERCA LA LUCE CHE SEI E CHE HAI

 

LUCE, SIAMO FATTI DI LUCE … … …  

 

LUCE CHE È VUOTA, CHE RIEMPE, CHE NUTRE LA GENTE E LE PIANTE 

LUCE NEGLI OCCHI, CHE BRILLA LUCENTE COME UN DIAMANTE 

CHE È PIÙ DI QUELLO CHE SEMBRA, 

CHE SEMPRE RIFLETTE QUELLO CHE SENTE

CHE È SEMPRE PRESENTE OVUNQUE VADA E MI ILLUMINA LA STRADA ! 

LUCE CHE È PANE PER NOI PERCHÉ DÀ VITA LO SAI 

È FLUENTE E DONA E DÀ SEMPRE SEMMAI

LUCE CHE PASSA I CONFINI DELLA NOTTE PIÙ BUIA 

È PURA E SCONFIGGE OGNI PAURA, FONTE DI FORZA, FONTE DI CURA 

LUCE CHE ABBRACCIA E RINCUORA, CHE SUDA ED ODORA 

LUCE A CUI BASTA LA LUCE DI UNA SOLA PAROLA 

LUCE SPLENDENTE, LUCE POTENTE, LUCE CHE INONDA 

CORPO ANIMA E MENTE, CHE NON SI ARRENDE E INCESSANTEMENTE 

TRASMETTE LE SUE ONDE SULLE GIUSTE FREQUENZE 

 

LUCE, SIAMO FATTI DI LUCE … … …  

 

LUCE CHE È FONTE DI VITA, COME AMRITA PER GLI DEI 

SCALDA E CIBA I CUORI DI TUTTI FRATELLI MIEI

E MI ILLUMINA COME UN DISPLAY, MI FA ECO COME UN DELAY 

YES JAKA, MI DICO: NO WORRY È TUTTO OK ! 

LUCE CHE FORGIA, SAI, ANIMI DA SAMURAI, CHE ACCENDE IL MIO HI-FI

DO YOU WANNA KNOW WHY ? 

SEI LA LUMINOSA VIA CHE NON LASCERÒ MAI 

SCORDA I TUOI GUAI, SIAMO LUCE LO SAI 

In continuo divenire - Feat. Queen Mary
TESTO

 IN CONTINUO DIVENIRE 

testo di ( Giacalone – Catapano )

 

VIVIMI, RESPIRAMI, VIVIMI, RESPIRAMI 

 

SEI QUELLA NOTTE IN CUI MI PERDO QUANDO SCRIVO 

L’INCHIOSTRO CHE ANIMA LA MIA BIRO 

LINFA VITALE SOFFIO ZAFFIRO RESPIRO MEDITATIVO 

CON TE AL FIANCO MI SENTO DAVVERO VIVO 

TI SCRIVO IN MODO SEMPLICE

COSÌ RIMUOVO LA MIA SPESSA COLTRE 

NON C’È ALTRO MODO PER ANDARE OLTRE 

CHE ASCOLTARE VIBRARE SENTIRE E STARE 

FARSI FUOCO O TERRA FARSI VENTO FARSI MARE 

SENTO I TUOI PASSI AVVICINARSI 

FARSI FIORE E ARIA FARSI ODORE FARSI SALE 

SEI TUTTO CIÒ CHE È  MERAVIGLIOSO 

SEI UNO SCHIAFFO A ME STUPIDO ORGOGLIOSO

SEI QUELLA LACRIMA CHE NON HO PIANTO MAI 

QUELLA FUNE CHE NON SI SPEZZA MAI 

SEI LA STELLA CHE MI ILLUMINA IL CAMMINO 

QUELLA COSA BELLA TRA L’UMANO E IL DIVINO

 

VIVIMI RESPIRAMI 

MATERIA NASCOSTA DI QUESTO PIANETA

SONO IO LA TUA ARMA SEGRETA 

VIVIMI RESPIRAMI

PERCHÉ IO E TE SIAMO COME DUE SPECCHI 

CI NUTRIAMO DEI NOSTRI RIFLESSI 

IN CONTINUO DIVENIRE

TUTTO QUEL CHE VIENE È BENE 

IN CONTINUO DIVENIRE

 

SI SEI TU, SEI TU, SEI TU, SI SEI TU, SEI TU, SEI TU

SI SEI TU, SEI TU, SEI TU, SEI TU, SEI TU, SEI TU

PER ME SEI PERFETTA DIRETTA NON HO DUBBI TI HO SCELTA 

SEI L’ELETTA DA TUTTI BENEDETTA 

SEI I CAPELLI CHE MI AVVOLGONO AL MATTINO

QUEL FUOCO CHE MI SCALDA QUANDO MI AVVICINO

SEI UN SOGNO E LA REALTÀ, SENZA LIMITI NÉ ETÀ

QUEL CONFINE SOTTILE TRA QUI E L’ALDILÀ 

GENTILE COI TUOI MODI SCIOGLI I MIEI NODI SCIOGLI I MIEI NODI

SPECCHIO DEI MIEI TANTI VUOTI 

SCIOGLI I MIEI NODI SCIOGLI I MIEI NODI

 

VIVIMI RESPIRAMI … … …  

 

MI NUTRO DEI TUOI TESORI 

DI QUEI RAGGI MAGICI CHE ARRIVANO AI CUORI 

ARCOBALENI DENSI DI RIFLESSI SOTTILI 

TENGONO IN CONTATTO UNIVERSI PARALLELI 

SEI QUEL REAME DOVE BRILLA OGNI VIRTÙ 

CHIARAMENTE SI SEI TU, SEI TU, SEI TU

LIBERA DA OGNI FORMA DI SCHIAVITÙ 

SI SEI PROPRIO TU, SEI TU, SEI TU 

COLEI CHE LA MIA NATURA RISVEGLIA 

COSMICA ESSENZA IMMENSA PURA PRESENZA 

SEI L’ANTIDOTO AI MIEI VELENI

GENEROSA COME I TUOI SENI 

E NON C’È ATOMO A CUI TU NON INFONDA VITA 

REGINA ILLUMINATA COMPASSIONE INFINITA 

Chissą chi
TESTO

 CHISSÀ CHI 

 

testo di G. Giacalone 

 

C’È CHI SI SENTE CHISSÀ CHI, CHI SI SENTE CHISSÀ CHE 

CHI SI SENTE IMPORTANTE MA CHISSÀ PERCHÉ 

C’È CHI SI SENTE CHISSÀ CHI, CHI SI SENTE CHISSÀ CHE 

CHI SI MONTA LA TESTA PER UN NON SO CHE 

 

E FANNO : SDILIN DILIN DINDÌN 

CON LA LINGUA : DILIN DILIN DÌN DIN 

E POI CROLLANO COME TANTI BIRILLI

 

E CHIACCHIERA CHIACCHIERA CHIACCHIERANO 

DICENDO CHE SONO IMPORTANTI 

POLITICI, BLÀ BLÀ BLÀ, ATTORI E CANTANTI 

INCONTINENTI, IMPERTINENTI 

CON QUEL FARE DA SACCENTI 

CHE NON AMMETTONO MAI COMMENTI, AH SENTI ! 

HANNO IL VIZIO DI VANTARSI SEMPRE E COMUNQUE 

E DI SENTIRSI SEMPRE PIÙ BRAVI DI CHIUNQUE 

MA POI AL MOMENTO DI VENIRE AL DUNQUE 

ECCO LA DÈFAILLANCE, SEI UNO QUALUNQUE !

E FANNO : SDILIN DILIN DINDÌN … … … 

 

COME TI SENTI, COME  UNA STAR SEMPRE AL CENTRO DEGLI EVENTI 

QUANTA VANITÀ, MAI UN PO’ DI UMILTÀ 

SCOPRI LA BELLEZZA DELLA SEMPLICITÀ

COME TI SENTI, SIAMO CENERE AI VENTI 

SCOPRI LA SERENITÀ DELL’ANIMA 

NOTE CHE ARMONIZZANO QUESTA MUSICA   

 

C’È CHI SI SENTE CHISSÀ CHI, CHI SI SENTE CHISSÀ CHE …… …  

 

INCONTINENTI, IMPERTINENTI 

TU GLI PARLI MA È COME FARLO AI VENTI 

NONOSTANTE GLI FAI I COMPLIMENTI 

NO, NO, NO, NON SONO MAI CONTENTI !

SEMPRE TANTO  INDISPONENTI 

NON LI CONTRADDIRE ALTRIMENTI LI SENTI 

CHE ACCIDENTI CHE MANDANO 

A TE E A TUTTI I PARENTI  

PROPRIO PERCHÉ D’AFFETTO CARENTI 

AMANO SENTIRSI INFLUENTI 

CON SÈ STESSI AUTO INDULGENTI 

CON GLI ALTRI MAI CLEMENTI 

 

COME TI SENTI, PIENO DI TE E DEI TUOI ARGOMENTI

QUANTA VANITÀ, MAI UN PO’ DI UMILTÀ 

SCOPRI LA BELLEZZA DELLA SEMPLICITÀ … … …